L'elenco di domande frequenti è stato compilato per rispondere a domande comuni che si presentano durante la pratica clinica e nei mercati in cui le prove cliniche a disposizione sono limitate.

È importante prendere in considerazione la cura olistica del degente/paziente e utilizzare il giudizio clinico prendendo decisioni basate sulle risposte.

Se le risposte cercate non sono disponibili qui, rivolgere le proprie domande a Clinical@ArjoHuntleigh.com; ci adopereremo per fornire una risposta e la pubblicheremo su questo sito web per aiutare gli altri in futuro.

D. Se un paziente ha un'ulcera da decubito e ha bisogno di sedersi o sdraiarsi su di essa almeno per parte del tempo, è meglio avere celle che alternano la pressione sotto la lesione o eliminare completamente ogni carico sulla lesione?

R. Esistono diverse scuole di pensiero riguardo la guarigione delle ferite e, purtroppo, non ci sono risposte definitive, in quanto tutto dipende dalla posizione e dall'origine della lesione, dalla condizione intrinseca del paziente e dalle caratteristiche della superficie di supporto.

Q. Posso usare lenzuola con angoli sui materassi terapeutici ATTIVI (a pressione alternata)?

R. Consigliamo di usare un lenzuolo con angoli che abbia effetti minimi sulle prestazioni del materasso.

Comprendiamo l'esigenza di utilizzare lenzuola con angoli, perciò abbiamo preparato una serie di consigli al riguardo.

1 Accertarsi che il lenzuolo sia delle dimensioni corrette per adattarsi a un materasso gonfio a celle profonde, in modo che la tensione o "l'effetto amaca" non comprometta il beneficio di ridistribuzione della pressione associato allo sgonfiamento delle celle.

2 Utilizzare un lenzuolo elastico nelle 4 direzioni per ridurre al minimo l'interferenza dello sgonfiamento della cella nelle superfici terapeutiche attive/alternate. Questo aspetto è importante anche quando si utilizzano superfici reattive/a bassa pressione costante che riducono la pressione attraverso un processo di immersione e avvolgimento del corpo. L'effetto è probabilmente meno pronunciato nei sistemi reattivi, ma sono necessari ulteriori studi.

3 Accertarsi che il lenzuolo non ostacoli l'osservazione e l'accesso ai comandi del materasso, come le valvole per le ferite.

4 Accertarsi che il lenzuolo non interferisca con l'accesso, la visibilità o l'utilizzo dei comandi per CPR.

5 Se si utilizza un lenzuolo con angoli per la prima volta, con un paziente precedentemente su lenzuolo libero senza angoli, non è detto che gli intervalli di riposizionamento e di valutazione della cute rimangano gli stessi.